Mottinelli per la Protezione Civile: Un'occasione da non perdere perche' si va contro il progresso

26.02.2013 17:53

l Gruppo PD Provinciale in merito all’articolo comparso il giorno 20.02.2013 sulla stampa locale, con riferimento alla Commissione Seconda tenutasi in Valle Camonica sul tema dell’Aviosuperficie di Protezione Civile, viste anche le dichiarazioni dell’Amministrazione Comunale di Cividate Camuno,  intende esprimere alcune considerazioni, con il Consigliere della Valle Camonica Pier Luigi Mottinelli (componente supplente della Commissione stessa in sostituzione di un collega) e il Componente di Commissione Fabio Ferraglio, anche in qualità di Responsabile Provinciale Enti Locali del Partito Democratico di Brescia.

“Innanzitutto” precisa Mottinelli “l’iniziativa è del Gruppo Consiliare del Popolo delle Libertà, che presiede la commissione e che ha presentato l’emendamento al Bilancio di Previsione 2012, poi fatto proprio dal consiglio provinciale, che tratta di campo di Protezione Civile, senza precisare l’ubicazione, che doveva proprio essere oggetto di studi e colloqui con le Amministrazioni Comunali interessate. La mia posizione, più volte espressa nelle sedi istituzionali, anche alla presenza delle Amministrazioni interessate (risultanti poi essere Cividate Camuno e Piancogno) è quella di considerare, in senso generale, l’aviosuperficie in erba per la Protezione Civile un’opportunità pe un territorio tra montagna e lago (per i numerosi incendi boschivi) come la nostra Valle. Ho costatato, purtroppo, come invece la Provincia non sia stata in grado di interloquire con le amministrazioni e che, la prudenza di Piancogno e l’iniziale disponibilità di Cividate Camuno, espressa dal Sindaco in mia presenza, siano divenute contrarietà (per Cividate addirittura oggetto di pronunciamento unanime del Consiglio Comunale !!).”

“Per queste ragioni la commissione” conclude Fabio Ferraglio “proprio su mia proposta e del ns. gruppo, alla presenza del Vice Sindaco di Artogne, ha fatto propria l’intenzione di valutare l’ipotesi di riaprire una trattativa con la proprietà di Artogne per una disponibilità a medio termine, per risolvere cosi definitivamente i problemi attuali ”

“Ci rendiamo ben conto” concludono i consiglieri del Partito Democratico “per quanto riguarda l’area di Cividate Camuno, che le ragioni espresse dal Consiglio Comunale in merito all’antropizzazione della zona, l’estensione territoriale del Comune tra i più piccoli d’Italia, oltre che l’area sia destinata a “Parco Agricolo delle colture” e le preoccupazioni che l’intervento invasivo dell’area di insediamento delle captazioni d’acqua a uso idropotabile che serve l’ospedale di Esine, siano serie.”

Continuano Ferraglio e Mottinelli “Ci chiediamo solo del perché, prima della presentazione dell’emendamento sopracitato, non si sia verificato con l’Amministrazione di Cividate la percorribilità dell’importante progetto, evitando le prese di posizione e le smentite. Ma essendo amministrazioni dello stesso colore politico, la domanda andrebbe rivolta a loro, anche se non mancano negli ultimi mesi casi analoghi (vedasi Adro….). Se la Valle Camonica perdesse questa occasione, dovrebbe ringraziare dell’imperizia l’Amministrazione Provinciale, che si sa …, quando tratta di aeroporti non brilla proprio !!!!”