Esine. Inaugurato il ''Mercato dei sapori''

14.04.2013 11:52


Nella foto a SX: L'ingresso dell'ampio e funzionale  «concept store» nel piazzale dell'area della "Sosta" che si trova Esine sulla SS42. Nelle foto che seguono immagini dell'interno con il bar.

 Da qualche giorno è aperto nell'area di servizio La Sosta di Esine, lungo la SS42, il punto vendita ''Mercato dei sapori''. 

Nel grande salone, (ex Sosta) trova spazio oltre al bar ampi e funzionali espositori i quali accolgono la gran varietà di prodotti che vengono commercializzati con il marchio "Sapori di Valle Camonica". Gestito dal caseificio CISSVA, che oltre ai propri prodotti lattierocaseari, proporrà agli acquirenti tutti i prodotti con il marchio ‘Sapori di Valle Camonica’, il Mercato dei Sapori venderà vini Igt, spumanti di qualità, castagne camune e derivati, frutta e ortaggi, confetture, distillati, miele, olio, farine di mais e di segale, il formaggio Silter e quelli caprini, tra cui il noto Fatulì e salumi, tutto rigorosamente made in Valle Camonica. I prezzi congrui e la qualità dei prodotti, secondo i re-sponsabili del progetto, do-vrebbero rendere di soddisfazione e di stimolo per i produttori questa offerta commerciale. Ci sarà anche uno spazio informativo curato dalla Comunità Montana per i turisti. Nelle intenzioni dell'ente comprensoriale, quello di Esine sarà il primo di una serie di spacci «Sapori di Vallecamonica» da aprire sul territorio, dall'alta Valle fino al Sebino. La caratteristica principale sarà l'equità: grazie al coinvolgimento dei principali consorzi, cooperative, produttori singoli della Valle sarà possibile acquistare a prezzi calmierati, direttamente dal produttore, sia i beni di consumo quotidiano sia le ricercate prelibatezze camune. «Equità per chi vende e per chi compra in uno spazio commerciale piacevole e aperto - spiega l'assessore all'Agricoltura della Comunità Dino Ma-scherpa - con prodotti riconoscibili come genuini perché certificati dal marchio Sapori. Il ricarico commerciale sarà calmierato grazie all'intervento dell'ente, che consente di posizionare i prodotti al giusto prezzo».Su una superficie di 450 metri quadri saranno an-che organizzate degustazioni ed eventi promozionali, per un servizio rivolto non solo ai turisti, ma anche ai valligiani, in una sorta di «negozio sotto casa» dove trovare un po' di tutto. L'obiettivo è anche un altro: stimolare lo sviluppo di nuove realtà produttive agricole, dell'allevamento e dell'artigianato, per creare opportunità lavorative per i giovani. Opportunità che si concretizzano già oggi in alcune assunzioni nel punto vendita.

M. F.

Dal Giornale della Valcamonica

 

 

Scarica la pagina in formato PdF:

Pag 24 GdV n06.pdf (170,9 kB)