Un anno ricco per l'Unione dei Comuni di Braone, Capodiponte, Cerveno, Losine e Ono S.Pietro

23.02.2013 16:07

 

Per l’Unione dei Comuni “Civiltà delle Pietre” si è concluso un anno amministrativo importante e ricco di azioni che hanno dimostrato ulteriormente la bontà del lavoro svolto in sinergia tra i Comuni di Braone, Capodiponte, Cerveno, Losine e Ono S.Pietro.

Vi è stata la riconferma sia del Presidente Francesco Manella (a sx) Sindaco di Capodiponte sia del Vice Presidente Gabriele Prandini Sindaco di Braone (foto sotto).

Tra i progetti realizzati certamente l’apertura del nuovo asilo nido “I Camunelli” è stata la sfida, vinta , più importante ed impegnativa.

La creazione dei nuovi uffici dell’Unione ed in particolare del comando dei Vigili Munipali ha permesso di potenziare i servizi a favore dei cittadini, in primis il rifacimento completo della segnaletica dei cinque Comuni.

Le potenzialità economiche, profuse soprattutto da Regione Lombardia, si sono materializzate anche nel cambio totale ed univoco dei software nei cinque municipi, omogeneizzando procedure e risultati.

In primavera verrà inaugurata la nuova pista ciclabile che partendo dalla stazione ferroviaria di Capodiponte si snoderà lungo l’asta fluviale dell’Oglio per collegarsi in territorio di Losine alla già esistente pista provinciale.

L’opera, finanziata sempre dalla Regione, è dotata di diverse velostazioni attrezzate di biciclette elettriche e punti di ricarica.

Il potenziamento dell’offerta turistica, di questo tratto di Vallecamonica, ricco di storia e cultura, passa tramite un’informazioni puntuale ed aggiornata, riguardante i cinque comuni, presso l’Infopoint di recente apertura.

Tra i fiori all’occhiello delle progettualità appena avviate vi è il “Progetto integrato di sviluppo e valorizzazione delle ricettività e delle attività culturali in Mediavallecamonica”  che oltre a coinvolgere i cinque Comuni dell’Unione annovera anche quelli di Ceto,Cimbergo e Paspardo.

Il Progetto finanziato dalla Regione Lombardia e dagli Enti comprensoriali per un valore di 2.540.000 euro, riscontra tra le azioni principali l’abbellimento ed arredo dei centri storici ( il primo lotto ha appena avuto inizio a Pescarzo di Capodiponte con i lavori di arredo di alcune vie dell’antico borgo medioevale) ed il sostegno ai privati per la realizzazione dell’Albergo diffuso.

L’attività dell’Unione, proseguirà intensa per tutto il 2013, dove nuove progettualità prenderanno concretamente forma, soprattutto nel settore del sociale con l’ampliamento e l’ottimizzazione dei servizi infermieristici ed ambulatoriali nonchè con il potenziamento del diritto allo studio.

Sono inoltre in fase di preparazione alcune attività a favore dei giovani nel mondo della musica e del turismo.