Campionato 1992/-93 : Rondinella d'Oro Ovidiu Sabau

02.10.2012 10:00

Campionato 1992/-93 : Ovidiu Sabau ha preceduto il connazionale George Hagi e Sergio Domini

Ovidiu Sabau (a sx) e George Hagi (nella foto a dx, con un gruppo di amici)  

Siamo ai tempi contrassegnati dall'avvento dei rumeni. Il 1993 il Brescia disputa un dignitoso campionato in A e retrocede immeritatamente dopo lo spareggio con l'Udinese. Ma è l'anno di Sabau, un tornante dalle sette vite e dagli inesauribili polmoni. Il suo correre da un'area all'altra, arando il campo, è un vero e proprio spettacolo che non sfugge certo all'occhio attento dei tifosi e più che giustamente Sabau viene eletto il migliore. E aver raggiunto questo traguardo in serie A ha ancor maggior valore. Il bionico ha preceduto il connazionale Georghe Hagi e Sergio Domini e la festosa premiazione, svoltasi alla presenza di centinaia di sportivi allo Snuppy di Castegnato fu onorata dalla presenza del sen. Elidio De Paoli e dai noti artisti Dino Decca, Massimo  Zuppelli e da Remo Bombardieri, quest'ultimo autore della Rondinella d'oro, la scultura bronzea che da qualche anno viene consegnata quale trofeo. Sabau è anche il primo straniero che si pregia di questo titolo.

in fianco: La formazione del Brescia 1992/93 con i tre fuoriclasse romeni