Coro Voci della Rocca story

25.03.2013 11:58

 

Nato nel 1978 a Breno in Valle Camonica, terra famosa per le incisioni rupestri e per “l’arte della ferrarezza”, la lavorazione del ferro, il coro deve il proprio nome ai resti del castello che da tempo immemore domina il paese.

Il modulo è quello del coro a voci pari virili e l’attività musicale ha preso le mosse dal tradizionale repertorio di canti popolari e della montagna. In seguito il gruppo si è rivolto verso nuove composizioni di ispirazione popolare (intenso e coinvolgente è stato l’incontro con quelle di Bepi De Marzi), generi come il canto gregoriano, la polifonia, i canti della liturgia Bizantino-Slava e l’esecuzione a cappella di brani tratti dal mondo della musica pop, rock, soul, etc. etc. etc.

Le Voci propongono anche composizioni del loro direttore, Piercarlo Gatti ispirate a fatti, situazioni, racconti e leggende della loro valle.

Da alcuni anni collaborano con l’Associazione Crucifixus – Festival di Primavera e lo S.T.A.R.S. dell’Università Cattolica di Brescia ad un progetto di recupero e reinvenzione della tradizione nell’ambito del sacro, con particolare riferimento alle tematiche della Passione.