La Regione trova i soldi per le province

23.04.2015 13:42

Nonostante i tagli Statali, la Regione ha trovato i fondi che permetteranno alle Province di continuare a garantire servizi essenziali per i cittadini. E’ stata raggiunta un’ intesa che va a tamponare quella che qualcuno definisce “una irresponsabilità del Governo” che ha praticato tagli lineari a tutte le Regioni e che ha voluto procedere al riordino delle Province tagliando le risorse e il personale a questi enti, ma non deleghe e funzioni.

La Regione si è  impegnata a mantenere invariato il trasferimento alle Province delle risorse ex-fiscalizzate: verranno perciò assicurati il finanziamento del trasporto pubblico locale (150 milioni), mentre la Formazione Professionale sarà garantita tramite il sistema dote a partire dal nuovo anno formativo 2015-2016. 

L’accordo prende in considerazione l’edilizia scolastica alla quale viene assicurato un contributo a fondo perduto di 205 milioni di euro. La Regione e le Province insieme hanno inoltre concordato di agire contro il Governo sui tagli compiuti e chiedere il reintegro dei trasferimenti, a cominciare dalle risorse finalizzate all'inclusione scolastica, all'assistenza educativa e al trasporto delle persone disabili. Comunque al Presidente del Broletto, Pier Luigi Mottinelli, questo non basta, e chiede che le deleghe di Agricoltura, Caccia e Pesca tornino  alla Provincia.