Sono iniziati i corsi, a invito, all'interno del progetto “La Scuola della salute”

13.03.2015 15:36

I corsi programmati al momento sono due (nell’anno 2015 ne verranno organizzati complessivamente 5 al fine di raggiungere un numero di soggetti formati di almeno 200) e le sedi di realizzazione saranno il Centro Formativo Professionale G. Zanardelli di Darfo Boario e il Centro Formativo Professionale G. Zanardelli, Edolo.

Ogni corso è strutturato in 6 moduli di 4 ore; i moduli, uguali per contenuti e docenze, si svolgeranno a Darfo al mattino e a Edolo al pomeriggio. 

Gli interventi di promozione della salute sono oggi profondamente collegati al concetto di rete, sia per la crescente complessità delle società contemporanee che per la grande trasformazione dei sistemi di welfare. 

Sono molte e diverse le istituzioni e le professioni che possono contribuire a “creare” la cultura della salute nel territorio. Molte indicazioni legislative (europee, nazionali, regionali), linee guida operative e ricerche multidisciplinari convergono sulla necessità di adottare approcci capaci di mettere in rete saperi e pratiche al fine di promuovere salute, sia a livello individuale che di comunità. Ma l’esperienza insegna che non sono poche le difficoltà a facilitare le integrazioni fra soggetti (persone, gruppi, organizzazioni) dotati di missioni e culture altamente differenziate Il modulo di formazione intende potenziare le competenze dei diversi professionisti coinvolti nel progetto “La Scuola della salute” curato dall’ASL di Valle Camonica Sebino, nel conoscere, riconoscere e valorizzare le specificità di ognuno all’interno di una prospettiva comune. 

A questo primo step seguiranno ulteriori moduli di approfondimento rivolti ai professionisti che avranno frequentato il primo corso al fine di consolidare la loro competenza tecnica in tema di promozione della salute per quanto di loro interesse. A coloro che avranno frequentato il corso proposto e i successivi approfondimenti verrà rilasciato uno specifico bollino di qualità per target professionale. 

Il progetto, attraverso la formazione di una rete competente e collegata, mira da ultimo a trasformare la Valle Camonica in “Valle della Salute”. In immediata prospettiva il progetto, avendo avuto parere favorevole dalla regione Lombardia e a livello politico locale (il progetto centra l’attenzione sui Sindaci - Autorità sanitarie locali - e sugli amministratori che devono garantire per legge un ambiente di vita e di lavoro adeguato e dare la possibilità ai propri cittadini di vivere stili di vita salutari), dovrebbe essere preso in carico da una nascente Fondazione pubblico - privata gestita principalmente da Comunità Montana di Valle Camonica. Tale fondazione dovrebbe coordinare le fasi successive del progetto ovvero, oltre al reclutamento in rete dei soggetti considerati strategici, anche le fasi di approfondimento delle varie problematiche che non sono solamente quelle dei corsi iniziali ma anche altre, in quanto mirano al cambiamento culturale in una ottica di prevenzione primaria e secondaria delle malattie e di ricerca del benessere e della sicurezza. 

Una volta formata la rete ci si attende maggiori possibilità occupazionali, un orientamento della economia locale sul turismo, anche della salute, e un incentivo all’economia industriale e artigianale verso la produzione di strumenti per la salute oltre che, ovviamente, a distanza di tempo, un miglioramento delle condizioni di salute dei camuni. E’ rivolto, a invito, al personale sanitario e non, appartenente alla rete del nostro territorio. Gruppi di 45 partecipanti circa con analoga appartenenza territoriale e diversità di profilo professionale. Ogni edizione sarà rivolta a un gruppo diverso costituito da diversi profili. 

ASL Breno - tel. 0364.3291 PEC: protocollo@pec.aslvallecamonicasebino. it

(nella foto: l'Ospedale di Edolo)