Valle Camonica: stagione estiva positiva. Segnali per un’ottimo inverno

24.09.2015 18:08

Dopo una stagione turistica positiva, sia nelle località dell’Alta Valle (Vezza d’Oglio, Ponte di Legno, Borno e Altopiano del Sole) che nella media Valle e nelle località dell’Alto Sebino, si vedono i primi segnali per una stagione invernale positiva.
Le iniziative culturali, gastronomiche e gli intrattenimenti organizzati tra luglio e agosto hanno portato molti turisti, con un significativo afflusso in tutta la  Valle Camonica. Da sottolineare anche “ l’effetto sport ” e le manifestazioni estive messe in campo a Temù  e Ponte di Legno (ritiri di Sampdoria e Palermo) e i campionati di ciclismo a Boario Terme, accanto a una ricca serie di eventi organizzati in  tutto il territorio, con grandi successi per le numerose mostre mercato che colorano e ravvivano tutta la Valle.

Anche le Terme di Boario, con la loro clientela consolidata e i numerosi intrattenimenti, l’Acquaplanet e altre località turistiche della media Valle Camonica, hanno rappresentato dei punti di riferimento. Inoltre l’aumento delle presenze sul Sebino è stato significativo (+10% circa),  grazie anche ad un aumento di campeggiatori stranieri provenienti dal  Nord Europa, Germania ed Olanda.
Lo scorso week-end invece, la neve ha fatto capolino sulle montagne più alte di  Valcamonica, Valsabbia e Valtrompia. Sopra i 2.300 metri d’altezza un candido manto nevoso ha coperto i monti; il tutto impreziosito dal sole abbagliante e dal cielo azzurro e terso del giorno dopo.

Purtroppo però raffiche di vento e piogge hanno causato numerosi danni, tra i quali la caduta di una pianta sulla linea Brescia-Iseo-Edolo, tra l’abitato di Bornato e quello di Borgonato.

In questo periodo le temperature saranno sotto la media, infatti oscilleranno tra i 2 e i 9 gradi al Passo Tonale. E’ solo un primo assaggio dell’autunno, secondo gli esperti, poi ci sarà una fase soleggiata con temperature fresche. Ad ogni modo un buon presagio per una stagione sciistica promettente che, come sempre quando si parla di turismo, dipenderà dalle condizioni meteorologiche favorevoli oltre che dall’organizzazione di eventi ed una perfetta gestione degli impianti in alta quota.