Vallecamonica-Piano Anas da 20 milioni

06.03.2016 15:56

 

Breno– Presso la sede della Comunità Montana di Vallecamonica,dal capo compartimento Lombardia, ingegner Giuseppe Ferrara, sono state illustrate le linee dell’Anas,che lancia la sfida in Valle Camonica ed entro il 2018 è pronta a stanziare 20 milioni per sistemare la statale 42, allargare la galleria di Edolo, riasfaltare tratti di strada e metter mano anche alla viabilità dell’Alta Valle Camonica, tra Vezza d’Oglio e Vione. La richiesta del finanziamento sarà inoltrato al Ministero alle Infrastrutture, poi si entrerà nella fase d’appalto di alcune opere.                                                                             “L’impegno e l’ottimo rapporto con le amministrazioni locali. Oltre alle grandi opere intendiamo dare risposte concrete al territorio con la cura e la manutenzione delle strade” ha rimarcato Giuseppe Ferrara. Il primo passo è però dietro l’angolo: a luglio sarà aperto il tanto atteso svincolo di Esine, con possibilità di accedere più velocemente verso l’ospedale. Invece il progetto dell’ attraversamento di Edolo è ambizioso e prevede due tipi di interventi, uno è l’attraversamento e il collegamento con la statale 39 di Aprica e l’altro è la riqualificazione della galleria di Edolo, con un costo di poco superiore ai 2 milioni e mezzo di euro e potrebbe essere realizzato entro il 2018.

“Il progetto che ha già il parere favorevole della Sovrintendenza delle Belle Arti (la galleria risale al 1857)  - spiega il sindaco di Edolo,Luca Masneri – punta ad allargare la sede stradale, permettendo il passaggio di un mezzo pesante e di un’auto in senso opposto”.